VIDEO: Troppo bello, salvato da un canile Roo sceglie il suo primo giocattolo, e guardate cosa vuole…

Roo non ha mai avuto una vita facile. Anzi. Quando era solo una cucciola è stata abbandonata in mezzo a una strada. Poi, qualcuno l’ha trovata e portata in un canile. Certo, lì aveva da mangiare e dormiva al coperto. Se pioveva non si bagnava, ma era sola. Inoltre, probabilmente non sarebbe rimasta a lungo in quel posto: perché in quella struttura (come purtroppo accade nella maggior parte dei canili statunitensi,ndr.), se un cane non viene adottato in fretta, viene soppresso.

Ma il destino, per una volta benevolo, per Roo ha deciso diversamente: dopo tanto penare ha finalmente incontrato qualcuno che le ha dato una casa e tanto amore. Tanto che la prima cosa che il suo proprietario ha fatto dopo averla riscattata dal canile, è stata portare Roo in un pet shop per acquistarle un giocattolo.Glielo ha anche fatto scegliere e, poi, ha filmato la scena. Quel video, di circa 3 anni fa, ora ha fatto il giro del mondo, e ha raccolto più di 2milioni e 500mila visualizzazioni. Come mai? Perché vedere quel cane aggirarsi tra palline colorate, pupazzi di gomma, corde è davvero uno spettacolo. Passa tra gli scaffali come un bimbo in un negozio di caramelle, annusa, controlla, proprio come se avesse capito che può prendere ciò che vuole, una cosa che sia solo sua.

E per un animale che non ha mai avuto niente prima d’ora è davvero straordinario vedere come vaglia tutte le opzioni prima di giungere alla decisione definitiva. Ma cosa avrà preso, quindi, Roo? Una palla, un Kong? No, quello che la bella Golden Retriever ha portato via con sé è stato un pupazzo di peluche, un amico speciale morbido e caldo che le facesse compagnia nelle notti solitarie. Un gesto che ha commosso il web e a ragion d’essere. Cosa insegna questa clip? Niente di più di ciò che tutti i proprietari di animali già sanno:questi esseri hanno sentimenti ed emozioni proprio come noi. E non smetteremo mai di ripetervelo. Se volete seguire le “avventure” di Roo potete farlo su Facebook. Dopo il successo della clip, infatti, la sua nuova famiglia ha aperto un blog (The Dog in the Clouds) e un profilo social per raccontare la sua storia e promuovere le adozioni. Non male per una cucciolona che nessuno voleva, non credete?

FONTE

Leave a Reply