agriest

Torna alla Fiera di Udine, dal 23 al 26 gennaio, Agriest, evento dedicato al mondo dell’agricoltura

Udine – Grande attesa e curiosità per Agriest 2014,giunta quest’anno alla sua 49esima edizione .La Fiera di Udine dal 23 al 26 gennaio farà da cornice all’evento, che quest’anno promette di uscire dagli schemi ormai tradizionali per proporre i tratti della nuova agricoltura e, soprattutto,  la visione per il futuro di un settore, quello primario, che sempre di più avrà a che fare e si intreccerà  con gli altri motori dell’economia, con la vita e con la salute della società. Quella che aprirà giovedì prossimo si chiamerà, infatti, Agriest Focus Land, ovvero l’agricoltura intesa come territorio e la sua gestione consapevole. La meccanizzazione e l’innovazione tecnologica applicata alle attrezzature agricole, altra componente della storica manifestazione agricola, ritornerà nel 2015 con Agriest Focus Tech. Gli stand di Agriest Land saranno aperti al pubblico ogni giorno dalle 9.30 alle 18.30 con accesso dall’ingresso ovest: oltre 6 padiglioni di area espositiva,  19 gli appuntamenti a programma tra convegni, seminari, workshop e incontri e un panel di oltre 90 relatori e tra questi il  Vice Presidente della Regione F.V.G. Sergio Bolzonello, il Presidente della Commissione Europea Agricoltura Paolo De Castro, il Presidente deal Fondazione Slow Food per la biodiversità Piero Sardo e i referenti per l’Agricoltura delle regioni  Veneto, Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna.Agricoltori

Una fiera aperta a tutti – Agriest si colloca ormai da anni tra le fiere agricole più quotate e professionali del panorama espositivo Triveneto con una spiccata visibilità sullo scenario nazionale delle specializzate di settore. Vanta già 48 edizioni che significano esperienza, qualità, attendibilità e, soprattutto, capacità di offrire agli espositori importanti occasioni di vendita e di contatti mirati con operatori e imprenditori agricoli del nord Italia e non solo. Infatti, negli ultimi anni la rassegna ha registrato un significativo incremento di operatori dai Paesi esteri. Seppur strutturata al B2B, Agriest ha sempre avuto un’apertura naturale anche per i non addetti ai lavori, una connotazione che sarà ancor più accentuata quest’anno dal Focus Land perché l’agricoltura interessa direttamente e indirettamente tutti, dalla famiglia ai giovani per i quali lo sviluppo del settore primario può significare nuovi percorsi professionali e occupazionali.

Leave a Reply