naturale_gas

Studio Ance Salerno: “Risparmiare sul riscaldamento? Si può grazie a interventi di efficientamento energetico”

ance_salernoSalerno – Piccoli accorgimenti in casa e le famiglie campane potrebbero risparmiare 872.932.918 euro, sull’acquisto di gasolio per riscaldamento.  Il calcolo del risparmio, è stato elaborato dal Centro Studi Ance Salerno sulla base di dati Enea (contenuti nella proposta di Piano Energetico Ambientale Regionale della Campania – marzo 2009) e Ministero Sviluppo Economico (Mise- Statistiche per l’Energia). Nello specifico lo studio ha analizzato i risparmi derivanti dall’adeguamento delle trasmittanze (quantità di calore scambiato da un materiale o un corpo per unità di superficie e unità di temperatura che definisce la capacità isolante di un elemento) e dell’impianto di riscaldamento. I costi sono stati determinati a partire dal prezzo medio nazionale al consumo per il mese di novembre 2013, fornito dal Mise. Il potenziale risparmio di gasolio per riscaldamento conseguibile a livello regionale varia da un minimo del 6,23% ad un massimo del 62,40%. Nelle singole province le percentuali di risparmio sono le seguenti: Avellino (6,12/63,95%); Benevento (6,49/61,04%); Caserta (6,13/61,96%); Napoli (6,44/61,90%) e Salerno (5,85/63,16%).

Come risparmiare – “È evidente che occorre avviare urgentemente una campagna di informazione e comunicazione – spiega il presidente dinaturale_gas Ance Salerno Antonio Lombardi – indirizzata alle famiglie, per illustrare con chiarezza i vantaggi degli interventi di efficientamento energetico nelle abitazioni di proprietà. L’incidenza sulla bolletta dei consumi è molto rilevante, soprattutto in un momento nel quale il budget familiare subisce una grave contrazione. Si otterrebbero in tal modo due risultati importanti, da un lato diminuirebbe il consumo energetico con tutto quello che ne consegue anche in termini di impatto ambientale, oltre che di alleggerimento della spesa familiare, dall’altro si offrirebbe al mercato delle costruzioni l’opportunità di attingere ad un bacino finanziario che al momento si configura come l’unico in grado di fornire liquidità immediata alle imprese. Ance Salerno – continua Lombardi – ha predisposto uno sportello operativo per fornire consulenza tecnica alle famiglie interessate a questo tipo di interventi e per illustrare le opportunità di sgravi fiscali disponibili proprio per le ristrutturazioni edilizie che contemplano, tra le altre opzioni, anche l’efficientamento energetico. Quello che manca, anche in questo caso – conclude il presidente di Ance Salerno – è la necessaria sinergia pubblico/privato per l’avvio di un’operazione che presenta in sé vantaggi per le famiglie, per le imprese di un vasto segmento della filiera delle costruzioni e per il miglioramento complessivo della qualità ambientale dei nostri territori”.

Leave a Reply