14-regenesi-dainese

Recycle is the new black: quando il design diventa sostenibile

L’ultima frontiera della moda è green e, se fino ad oggi avete sentito parlare solo di Made in Italy, è ora di conoscere il Remade in Italy, uno schema di certificazione del riciclo assegnato ai prodotti creati attraverso materiali di scarto, strizzando l’occhio ad un nuovo modello di economia, non più lineare (produzione, consumo, smaltimento), ma circolare che perfettamente si adatta alla filosofia della green economy.

Regenesi è un marchio di design Italiano che ha fatto da apripista nel settore della moda sostenibile e che si propone di trasformare gli scarti in bellezza, attraverso un modello di business “rigenerativo” come racconta Maria Silvia Pazzi CEO dell’azienda. L’idea è nata a Napoli, nel 2008, quando la città era stretta nella morsa dell’emergenza rifiuti, da lì l’idea di creare un’impresa rete che riuscisse a gestire una produzione sostenibile, conveniente e veloce.

In Regenesi le vecchie montature di occhiali diventano gioielli e le lattine degli oggetti ricercatissimi di design, le borse sono in pelle rigenerata e nulla, ma proprio nulla si butta via. L’azienda e la sua filosofia del riuso chic hanno suscitato grandissima curiosità in tutto il mondo e l’attenzione di alcuni global brand come Lamborgini e Dainese, che hanno ingaggiato Regenesi per collezioni uniche basate sul riuso di gomme e tutte dei piloti di Moto GP.

Se volete saperne di più o ispirarvi visitate il sito Regenesi.com

guarda l’intervista a Silvia Maria Pazzi

Dainese e Regenesi:

Leave a Reply