doccia

Recuperare l’acqua sprecata durante la doccia con H2O Design for Nature

MILANO – “Switch2Product” è la sfida realizzata da PoliHub, l’incubatore del Politecnico di Milano. Si tratta di una competizione, giunta alla sesta edizione, che premia le idee innovative che possano trasformarsi in nuove startup, con l’obiettivo finale di creare prodotti all’avanguardia realizzati da team che siano disposti a mettersi in gioco per le loro creazioni.
I progetti premiati in questa edizione di Switch2Product durante la cerimonia nell’Arena del PoliHub sono: H2O Design for Nature (team: Benedetta Tolone, Giulia Monacci, Filippo Gianola e Ferdinando Borda), Robingoods (Gianluca Giustizero, Primo Modica, Nicola Stievano, Alessandro Vaccari), Soundlike (Andrea Fusaro, Riccardo Marchi, Alberto Barone), Vibrasound (Antonio Maria Gallo, Marco Patti, Camilla Garelli, Mauro Colzani) e Visualbook di Anna Colonelli, che ha ricevuto un premio speciale per la creatività.

H2O DESIGN FOR NATURE – Particolarmente interessante risulta il primo dei progetti elencati: H2O Design for Nature. Il team in questione ha infatti realizzato la propria idea basandosi su una riflessione molto attuale. Tolone, Monacci, Gianola e Borda hanno riflettuto sulla quantità enorme di acqua che sprechiamo facendo la doccia, mentre potrebbe essere riutilizzata, anche se sporca, per altri scopi. Infatti H20 Design for Nature è un sistema non invasivo che permette di recuperare l’acqua della doccia, consentendo così di risparmiare consumi fino al 40%. Come? L’acqua raccolta in questo modo viene filtrata e riutilizzata per lo scarico del wc.

LA VERA SFIDA – Stefano Mainetti, consigliere delegato PoliHub, si ritiene molto soddisfatto dei progetti premiati, ed ha così commentato la competizione: “Switch2Product ci ha permesso di individuare ad ogni edizione startup di successo quali Empatica (2010), Gingko (2011), Fabtotum (2012) e Best Technologies (2013). Alla luce della qualità dei progetti presentati e forti della nostra esperienza, siamo confidenti di aver individuato anche in quest’edizione iniziative interessanti e ad alta potenzialità. Certamente per i vincitori la vera sfida inizia ora. A loro offriremo il supporto di tutto il team di PoliHub e l’accesso all’ampio network di servizi e conoscenze che il Politecnico di Milano può offrire per favorire la nuova imprenditoria tecnologica italiana”.

Leave a Reply