casa-stampante-3D

La nuova casa? In 24 ore e direttamente dal pc. Messa a punto la prima stampante ‘edile’ 3D

Roma – Sempre più spesso assistiamo alla nascita di nuove invenzioni i cui fini restano oscuri per molto tempo finché a qualcuno non viene in mente di metterle a frutto. È questo il caso delle stampanti 3D che, nate come semplice sfida ad un futuro possibile, oggi vengono impiegate nei modi più svariati.  Possibile stampare armi da fuoco, pezzi di aerei, pasta alimentare e oggi anche una intera casa di ben 230 metri quadrati.

Il progetto – La notizia di questa ennesima opportunità per le stampanti 3D arriva dall’University of Southern California dove i ricercatoriCube-stampante-3d insieme al professor Behrokh Khoshnevis, hanno realizzato un meccanismo di stampa in grado di mettere su una casa nel giro di 24 ore. La macchina sarebbe in grado di stampare in pratica una casa di circa 230 metri quadrati in sole 24 ore, la tecnica di stampa in 3D denominata countout crafting, si basa un po’ su quella sviluppata per la creazione dei pezzi degli aerei.

La stampante – Due grandi braccia simili a gru e una trave trasversale che trasporta la testina di stampa questi i componenti fondamentali dell’apparecchiatura. Affinché la macchina possa svolgere il suo compito necessario solo preparare lo spazio circostante e gettare le fondamenta. La stampante così progettata rappresenta una svolta per il settore edile da un punto di vista ambientale ed economico. L’estrema precisione della stampante, infatti, permetterebbe di ridurre i materiali di scarto, lo smaltimento degli stessi e soprattutto una drastica riduzione di energia elettrica per non parlare dei risparmi nei trasporti.

Leave a Reply