Gorbaciov: Parigi è l’ultima speranza che abbiamo

L’esercito degli ambientalisti conta da decenni tempo sulla militanza di Mikhail Gorbaciov, ex segretario del partito comunista Sovietico, propugnatore della perestrojka, Premio Nobel per la Pace e fondatore del Green Cross International, un’organizzazione nata nel 1992 e costituita da un network di circa 30 paesi nel mondo e si occupa di trovare soluzioni ai problemi di natura ambientale

In occasione dell’incontro di GCI tenutosi a Ginevra nei giorni scorsi, in cui sono stati votati i nuovi membri del consiglio direttivo dell’associazione ed assegnati i “Green Star Award”,  il presidente Gorbaciov è tornato ad esprimersi sul tema del cambiamento climatico, che sarà affrontato il prossimo dicembre a Parigi dove si terrà il vertice delle Nazioni Unite, esortando i partecipanti all’assemblea con queste parole «Lavoriamo insieme per ottenere il miglior risultato possibile dalla Cop 21 di Parigi» – continua- «Parigi è l’ultima possibilità per contenere l’aumento di temperatura entro i due gradi centigradi, rispetto ai livelli pre-industriali.” Ha aggiunto ”Ciò che serve oggi è un dialogo basato sulla consapevolezza del nostro destino comune e sulla comune esposizione a nuove minacce, piuttosto che focalizzarci su inutili lamentele, recriminazioni e frustrazioni reciproche. Dobbiamo mettere da parte i pregiudizi ereditati dalla Guerra Fredda e lavorare insieme per creare un nuovo sistema globale di responsabilità, visione e solidarietà».

Durante la cerimonia è stato proiettato il film “The Pursuit of Endurance” prodotto da Luc Hardy di GCI Francia e veterano di spedizioni polari in Artide e Antartide.

Leave a Reply