raffineriaenivenezia

Eni presenta il progetto Green Refinery, dal petrolio al green diesel

Venzia – Il progetto Green Refinery è il primo esempio al mondo di riconversione di una raffineria petrolifera convenzionale in bioraffineria.In un momento difficile per la raffinazione in Europa, Eni ha individuato l’opportunità di riutilizzare la sezione catalitica di idrodesolforazione presente nella raffineria di Venezia riconfigurando quest’ultima in bioraffineria. All’interno della configurazione individuata si è fatto uso della tecnologia proprietaria EcofiningTM precedentemente sviluppata da Eni nei laboratori di San Donato Milanese in collaborazione con Honeywell-UOP.mondoeco01

Dopo la conversione – La bioraffineria sarà in grado di produrre biocarburanti di altissima qualità – soprattutto green diesel, ma anche green nafta, GPL e potenzialmente jet fuel – partendo da materie prime di origine biologica, per soddisfare i requisiti della direttiva UE sulle energie rinnovabili e raggiungere entro il 2020 il 10% di energia da fonti rinnovabili nei carburanti convenzionali. Con l’avviamento di Green Refinery, Eni sarà in grado di produrre già dal 2014 circa 300.000 ton/anno di green diesel. Come carica, inizialmente sarà utilizzato l’olio di palma; nella seconda fase, saranno usati anche grassi animali, oli esausti, oli derivanti da alghe e varie tipologie di scarti di origine biologica

Leave a Reply