Come si comportano le persone normali di fronte ai negazionisti del cambiamento climatico?

Il cambiamento climatico ha iniziato a fare notare i propri effetti più devastanti; nel 2014 si sono registrate le temperature più alte di sempre. Dal 1880 la temperatura della terra è si è innalzata costantemente, ma oggi siamo di fronte alle conseguenze più tragiche: gravi siccità, scioglimento dei ghiacci, il conseguente aumento del livello del mare e l’acidificazione degli oceani.

Nonostante tutto, però, ci sono ancora persone che negano l’esistenza dei fenomeni legati al cambiamento climatico. La Girl Pants Productions ha trovato un modo davvero ironico per far notare ai “negazionisti” l’atteggiamento che abbiamo di fronte alle loro argomentazioni, applicato a situazioni quotidiane come guidare un auto, o utilizzare il preservativo.

 

Fonte: http://www.upsocl.com/verde/asi-oye-el-resto-del-mundo-a-quienes-niegan-el-cambio-climatico/?utm_source=FBverde&utm_medium=Facebook&utm_campaign=fb

One Response

  1. Elena Gagliardi
    Elena Gagliardi 15 settembre 2015 at 14:20 |

    Sembra che una delle ragioni del “riscaldamento globale”sia la sperimentazione climatica delle SCIE CHIMICHE (statunitense) portata avanti in parecchi paesi, fra cui l’Italia. Purtroppo è vero che gli aerei militari (e non solo) rilasciano nei cieli metalli pesanti che: non fanno piovere, sterilizzano i suoli e provocano anche malattie (alzheimer e autismo…). Dal 2001, con il benestare di Berlusconi, George Bush ha cominciato ad introdurre questa pratica, anche in Italia, ed essa, di fatto interrompe il CICLO DELL’ACQUA che, da millenni è continuo.
    Purtroppo i mass-media ci aiutano ad imparare cose false; ed opere come quella di Al Gore (consacrate da un Premio Nobel!) ci aiutano a radicarci in idee sempre più assurde. E’ logico, ormai che, se gli USA fanno queste bestialità, le fanno per distruggere la forza e conomica e vitale degli altri paesi!!!

    Reply

Leave a Reply