spinamondo01

Clima: l’unico futuro possibile è trasformare i sistemi energetici

BERLINO – Almeno triplicare gli investimenti nelle fonti energetiche rinnovabili, più sostenibili e a bassa emissione di carbonio: il WWF richiama con forza come urgente e necessaria la principale azione di mitigazione per ridurre gli impatti del cambiamento climatico proposta dal Terzo Volume del V Rapporto dell’IPCC (Panel Intergovernativo sul Cambiamento Climatico delle Nazioni Unite), presentato ieri a Berlino.
Il Rapporto, dedicato alle soluzioni, dichiara inequivocabilmente che limitare il riscaldamento globale si può, ma il mondo dovrebbe triplicare o quadruplicare gli investimenti nelle energie pulite. Per questo il WWF rilancia: la maggior parte degli investimenti devono sostenere l’energia rinnovabile e l’efficienza energetica, mentre bisogna frenare gli investimenti nei combustibili fossili.

SFIDA SEMPRE PIU’ ARDUA – Secondo l’IPCC, nei prossimi anni le azioni di mitigazione ci costeranno poco rispetto agli altissimi costi dell’inazione, mentre ogni ritardo nelle misure di riduzione dei gas serra renderà sempre più difficoltosa la transizione verso un modello economico a basse emissioni.
“Più si ritardano le misure contro il cambiamento climatico più la sfida diventerà sempre più ardua – ha dichiarato Mariagrazia Midulla, responsabile Clima&Energia del WWF Italia – Ormai la trasformazione dei sistemi energetici mondiali è assolutamente urgente e necessaria se vogliamo evitare i tremendi effetti del cambiamento climatico. E’ proprio il sistema energetico il principale responsabile delle emissioni di gas serra, ma al tempo stesso questo rappresenta la chiave di volta per il cambiamento”.

ABBANDONARE I COMBUSTIBILI FOSSILI – Un altro punto del Rapporto IPCC sottolineato dal WWF riguarda gli scenari di riduzione delle emissioni proposti dagli scienziati: per raggiungerli il WWF sottolinea che si devono abbandonare i combustibili fossili immediatamente, più combustibili fossili bruciamo, maggiore è il rischio di aumento della temperatura globale. Si tratta di una vera e propria sfida economica e politica.
“Le rinnovabili non sono più una nicchia di mercato, e hanno già dimostrato di essere in grado di avviare grandi innovazioni: nei prossimi decenni devono diventare le protagoniste del mercato energetico globale”, ha continuato Midulla.

Leave a Reply