home1

Caldaie e scaldabagni tradizionali, dal 26 settembre scattano le nuove misure europee

Addio a caldaie e scaldabagni tradizione e largo a pompe di calore, caldaie a condensazione e sistemi ibridi. La rivoluzione inizia dal prossimo 26 settembre con le nuove misure introdotte dalla Commissione Europea che porteranno i rivenditori a sostituire, una volta smaltiti gli stock di magazzino, gli impianti in vendita per rispettare i nuovi standard di efficienza energetica. Inoltre arrivano le etichette sui consumi degli apparecchi, già introdotte per frigoriferi e televisori.

Le novità che scattano dal 26 settembre 2015 rientrano in un piano più ampio dell’Unione europea per contrastare i cambiamenti climatici, a partire dal surriscaldamento del pianeta. “Tagliare i consumi di energia è cruciale per ridurre le emissioni di gas serra”, ha commentato Pieter Liese, eurodeputato tedesco del Ppe, che aggiunge: “Se non agiamo, i rifugiati ‘climatici’ saranno una delle nostre principali sfide in futuro”.

 

LEGGI L’ARTICOLO

Leave a Reply